Cambio di stagione: quante cose da fare in casa!

Pubblicato in: Shopping » Casa

Rinnovare, pulire, reinventare: ad ogni cambio di stagione la casa ha bisogno delle nostre cure. Che ne dice il portafogli?

Ogni cambio di stagione ha le sue rose e le sue spine. Quello della casa sicuramente è uno dei temi da affrontare con l'arrivo dell'autunno: piccoli e grandi lavori di manutenzione, approvvigionamenti, migliorie, ma anche scorte di prodotti, e perché no qualche rinfrescata all'arredamento, alle decorazioni, un tocco nuovo e personale per affrontare con brio gli anni che passano. Di certo, il tutto presuppone una certa spesa. Per fortuna c'è beruby a farvi risparmiare non poco...

Leroy Merlin è senza alcun dubbio un punto di riferimento assoluto per tutto quanto riguarda il mondo della casa (e del giardino). Dal fai da te all'arredamento, c'è assolutamente di tutto e ai prezzi più concorrenziali del mercato. L'offerta del momento, riscaldamento a prezzi irrisori: bancale di pellet con a consegna in tutta Italia a soli 39,90€ per ciascun bancale acquistato, in 5 giorni lavorativi.

BricoIo è un grande classico che si difende tutt'ora alla grande. Più spartano e focalizzato sui "lavoretti" grandi e piccoli, ovvero sul bricolage propriamente detto. Ecco la sua proposta di risparmio:

BricoIo

Henkel è il nostro fiore all'occhiello per quan to riguarda la scorta di prodotti di consumo per la casa, in primo luogo per le pulizie. Con offerte sempre nuove e prezzi bassissimi, per prodotti di marca.

Henkel

Betahouse è una alternativa che vi consigliamo nel momento in cui dobbiate fare provviste di prodotti di pulizia, ma non solo. Un piccolo gioiello da scoprire,. questo sito tutto consacrato ai lavori di casa.

Dopo questa rapida e non esaustiva carrellata (i siti dedicati alla casa in beruby sono molti di più, scopriteli alla APPOSITA SEZIONE), ecco arrivati al DOMANDONE FINALE, che premierà il commento più brillante. Raccontateci la situazione più tragica, comica, o interessante, in cui vi siete trovati realizzando un lavoretto di bricolage/manutenzione in casa....

UPDATE del 18/10/2016: abbiamo assegnato il premio al commento di questo articolo!
Il vincitore è Reif: un aneddoto spassisissimo! Ma sono tanti i racconti divertenti e anche teneri! Quello di chicchia1981, lo Svitol sul vestito di pompiliox, la TV "assassina" di Monika, il figliol prodigo di Savanna e tutti i rocamboleschi episodi di bricolage avventuroso che ci avete regalato. GRAZIE a tutti i nostri lettori!!!


icon  Matteo Ragazzini

Commenti

Io e mio figlio volevamo rimodernare uno stanzino e mi è venuta l'idea di ricoprire le pareti con fascette di legno, per dare più calore e rusticità all'ambiente. Perciò abbiamo comprato e sistemato tutto il materiale e mio figlio ha attaccato le lamelle con il silicone consigliatoci al negozio. Il lavoro è stato terminato, sembrava tutto molto bello ma, dopo un po' di tempo, ho controllato da vicino e il rivestimento si era quasi tutto staccato. Peccato, che tristezza... Comunque la morale è che non bisogna mai perdere la speranza, ma trovare sempre una soluzione agli sbagli. Quindi rivolgersi ad un negozio competente è già un passo in avanti, per il resto ci vuole maestria e pazienza. Buon lavoro con il fai-da-te.

Unknown_user60
-- | 11-Nov-2016

scusate il ritardo ma solo oggi mi son accorto che avevo vinto questo contest, mentre ero convinto di aver vinto quello sui ristoranti e difatti avevo messo il commento di ringraziamento sotto quello. Scusa Ragazzini e grazie mille!!!!

icon
| 22-Oct-2016

io aspetto questo periodo per il cambio stagione a me piace perchè è un periodo in cui vedi quello che hai e fai la selezione di quello da regalare da conservare e da buttare. E un buon periodo per fare il tuo inventario e comprarti qualche capo nuovo.

Ci siamo... siamo al solito periodo dell'anno in cui tocca fare il tanto atteso cambio di stagione di abiti. Ogni volta è una noia, e prendi i vestiti a destra rimettili a sinistra, tirali su scendili giù. Prendi scatoloni svuotali riempili.... che stresssss!!! Poi d' improvviso tiri fuori roba comprata la scorsa che nemmeno ti ricordi di aver acquistato, però alla fine c'è una piccola soddisfazione nel vedere tutta la roba messa ben in ordine..

Quest'anno toccava a me pulire in casa per l'inizio stagione, avevo appena finito, quando mi ritrovo la cucina tutta sotto sopra a causa dei miei cugini! Non avete idea di quanto ci avessi messo per pulirla! Li avrei voluti strozzare!

icon
| 17-Oct-2016

Si è vero siamo già in autunno, tra poco è inverno, come passa il tempo e come cambiano le stagioni!

CAMBIO STAGIONE???? OH MIO DIO ... RIODINA - PULISCI - METTI IN ORDINE - E' LA COSA PIU' NOIOSA CHE POSSA ESISTERE AHAHAHAH

CAMBIO STAGIONE???? OH MIO DIO ... RIODINA - PULISCI - METTI IN ORDINE - E' LA COSA PIU' NOIOSA CHE POSSA ESISTERE AHAHAHAH

Ogni cambio di stagione non solo bisogna sistemare, pulire ed ordinare il tutto, ma la cosa a mio modesto parere più importante e riuscire a disfarsi delle cose che magari non indosseremo più.

icon
| 15-Oct-2016

ma faticoso allo stesso tempo puo essere divertente solo in giornate piovose

Inutile negarlo: i lavori di casa sono sempre e comunque uno stress e un dovere, altrimenti non li chiameremmo lavori di casa , ma "piaceri di casa" (che sono ben altri!!!). In casa nostra le faccende quotidiane sono sempre una mia prerogativa, anche perchè preferisco fare le cose come piacciono a me... Mio marito, invece esegue solo i piccoli lavori di manutenzione straordinaria (appunto il fai da te) come mettere il silicone ai bordi dei sanitari, piccole riparazioni di elettrodomestici, lavori di giardinaggio etc etc.. Ma alcuni anni fa decidemmo di aggiungere un piccolo mobiletto in corridoio , comprato in uno di questi negozi del fai da te , e che ovviamente era da assemblare da soli. Secondo il solito e minuscolo manuale di montaggio, ciò doveva essere un'operazione che richiedeva solo poche semplici mosse. E invece ci vollero un pomeriggio intero, una sudata incredibile, un’ intera cassetta degli attrezzi e una tremenda litigata tra me e mio marito (che raramente perde le staffe). Ma il bello fu che, alla fine di tutto, ci accorgemmo che una maniglia di un’anta era montata al contrario rispetto alle altre ed era posizionata alla sommità dell'anta. Ci guardammo in faccia , notammo il disarmonico inconveniente, ma ormai esausti, ci uscì spontaneamente una fragorosa risata e decidemmo di lasciarla così. Ed ancora oggi, ogni volta che apro quel mobiletto con quella maniglia fuori posto, ricordo quel pomeriggio e mi scappa un sorrisino .... mentre continuo con i miei LAVORI DI CASA.

icon
| 14-Oct-2016

The winter is coming... and il pellet ci serve!

Personale che se gli fai una domanda non sanno neanche rispondere,tristezza.

Il titolo è esatto, quante cose bisogna fare in casa con il cambio di stagione. cambiare gli armadi, le tende, controllare che i termosifoni siano in ordine, fare un sacco di lavatrici, insomma non si ha mai un momento libero. Se si è in tanti in casa vi è più lavoro ma anche più collaborazione e quindi le cose si semplificano,forse. Infatti se a fornire aiuto sono io non è detto che la situazione migliori, proprio una settimana fa ho pensato di fare un regalo gradito alla mia signora e ho deciso di costruire un mobiletto in legno per contenere dei prodotti per la casa.Un lavoretto facile mi sono detto, sbagliavo. In effetti il mobiletto non è venuto male, ero orgoglioso.Cosi' ho deciso di lasciarlo sul tavolo della cucina in modo che al ritorno della mia dolce metà le apparisse immediamente come una sorpresa gradita. Povero illuso! Mi sono appisolato sul divano ma mi ha svegliato un urlo disumano.Era lei. In pratica nella mia foga di finire prestoil lavoro nn mi sono accorto di un particolare. La base del mobiletto, quella appoggiata al tavolo, è rimasta incollata sul tavolo che, naturalmente, ho usato senza coprire con una cerata rovinandolo irrimediabilmente. Ahimè all' inizio del mio industrioso lavoretto di bricolage ho sbagliato il lato da incollare e, come se niente fosse, l'ho girato verso la superficie del tavolo e ho proseguito nel lavoro "dimenticando" il fatto che la colla a presa rapida che erroneamente avevo "steso" avrebbe fatto il suo dovere nel giro di pochi minuti. Morale della favola il mobiletto dopo qualche sforzo si è staccato ma il tavolo è rimasto rovinato visto che non è più liscio e la mia signora non mi ha parlato per due giorni. Nel week end andremo a comprarne uno nuovo con la speranza, dice lei, che non mi vengano più idee strane in testa. Su questo non ci piove, io ed il bricolage per un bel pezzo abbiamo chiuso.

Avevo già alloggiato in passato in questo Hilton senza problemi. Nel mio ultimo soggiorno mi è stato sottratto un oggetto di valore. Ho chiamato e richiamato nei giorni successivi con molta insistenza. Le donne di servizio ovviamente fingono di non sapere nulla (nonostante con piano e numero della camera è praticamente facilissimo risalire a chi l'abbia pulita) e con risposte evasive anche dal consierge. Ho scritto una mail al direttore della struttura e a distanza di una settimana non mi ha nemmeno risposto. E' una cosa GRAVISSIMA, sia per il fatto in sè sia per come la vicenda è stata gestita dal personale. Da quanto ho capito comunque la ditta che ha l'appalto delle pulizie è recentemente cambiata! Evidentemente è stata una pessima scelta. Sconsiglio a tutti di andare in questo hotel, nonostante la posizione sia comoda e la struttura abbastanza curata.

Da tempo volevo dare un po di lubrificante alla maniglia della finestra del bagno che si apriva con difficoltà. Così un giorno mi munii di uno di quei lubrificanti spray, tipo svitol comprato da leroy Merlin a buon prezzo e mi misi all'opera nonostante mia moglie mi ripetesse che non era il momento adatto, visto che dovevamo uscire per un'importante cena. Ma io cocciuto smontai la maniglia facendo cadere a terra un mucchio di segatura, residui metallici e altri scarti che si erano in essa accumulati mentre mia moglie continuava a ringhiarmi dietro. Poi presi svitol e lo spruzzai nel foro della maniglia. La sfiga fece si che lo spruzzo uscì dall'altra parte e prese in pieno la mia signora già bella addobbata per l'elegante cena... seguirono lampi e tuoni, ma da allora la finestra si apre con estrema facilità.

Qualche anno fa avevo comprato una scultura in marmo e vista la mole e il peso mi è stata consegnata in un baule. Mi seccava però buttarlo via quindi l'ho voluto utilizzare per la legna per l'inverno. Però l'ho voluto migliorare. MI sono armato di santa pazienza e ho scartavetrato il baule,poi ho dato l'impregnante (2 mani),poi datto il lucido (altre 2 mani). L'unico inconveniente è stato che nel dare le mani di impregnante ho sporcato di quest'ultimo il muro quindi oltre a finire il baule ho poi dovuto tinteggiare il muro fuori. E già che c'ero ho tinteggiato tutto il muro. Una fatica disumana,faceva freddo e mi sono preso il raffreddore. Ma chi me l'ha fatto fare?

molte persone dicono che il cambio di stagione porta via un sacco di tempo , io invece comincio sempre ad un certa data di quel to mese sia in primavera che in autunno , mi preparo in anticipo a stendere su di un tavolo un pacco o un lenzuolo dove adagio tutti i miei indumenti ,che intanto prendono anche aria nel frattempo che pulisco e rimetto tutto in ordine . L'armadio una volta pulito e aerato è pronto per riavere i suoi panni . Non è stressante ma bello da fare

icon
| 11-Oct-2016

Qualche anno fa ho ritinteggiato tutte le pareti della mia casa. Subito dopo, mi sono dovuto mettere con la testa e col pensiero ad attaccare i quadri alle pareti. Lo confesso, non è arte mia, quindi ho fatto un pò di casini! Ero solo, quindi dovevo fare tutto da me, cioè usare le mie sole due mani. Prendo la scala, ok. La metto vicino la parete, ok. In una mano tengo il quadro, mentre nell'altra chiodo e martello. Piano piano, non potendomi aiutare le mani, cercare di restare in equilibro e di non cadere, mi accingo a salire la scala. C'ì la faccio, fiuuu! Prima fase superata! E adesso? Appoggio il quadro alla parete, cercando ad occhio di trovare la posizione giusta e non inchiodarlo storto. Tutto a posto, più o meno. Ma adesso viene il bello: mentre con una mano tengo fermo il quadro, con l'altra dovrei mettere il chiodo e martellarlo. Impossibile! Ma me ne rendo conto solo troppo tardi......mentre sto per martellare il chiodo il martello mi cade........e fa a finire sul piede! Conclusione? Piede rotto e corsa all'ospedale! Non inchioderò mai più quadri in vita mia!

Qualche anno fa ho ritinteggiato tutte le pareti della mia casa. Subito dopo, mi sono dovuto mettere con la testa e col pensiero ad attaccare i quadri alle pareti. Lo confesso, non è arte mia, quindi ho fatto un pò di casini! Ero solo, quindi dovevo fare tutto da me, cioè usare le mie sole due mani. Prendo la scala, ok. La metto vicino la parete, ok. In una mano tengo il quadro, mentre nell'altra chiodo e martello. Piano piano, non potendomi aiutare le mani, cercare di restare in equilibro e di non cadere, mi accingo a salire la scala. C'ì la faccio, fiuuu! Prima fase superata! E adesso? Appoggio il quadro alla parete, cercando ad occhio di trovare la posizione giusta e non inchiodarlo storto. Tutto a posto, più o meno. Ma adesso viene il bello: mentre con una mano tengo fermo il quadro, con l'altra dovrei mettere il chiodo e martellarlo. Impossibile! Ma me ne rendo conto solo troppo tardi......mentre sto per martellare il chiodo il martello mi cade........e fa a finire sul piede! Conclusione? Piede rotto e corsa all'ospedale! Non inchioderò mai più quadri in vita mia!

Quando arriva il cambio di stagione, arriva anche il momento di dare una rinfrescata a tutti i capi di abbigliamento che si intende conservare per l'anno successivo, a cui siamo più affezionati o che ci piacciono particolarmente.. Qualche anno fa, io e mia mamma eravamo intente nel fare lavatrici a ritmo continuo per lavare i nostri capi di abbigliamento e quelli, ovviamente, di mio padre e dei miei due fratelli. La lavatrice ad un certo punto ha cominciato col chiedere pietà, tanto da vendicarsi, per l'eccessivo utilizzo.. Siamo dovuti correre ai ripari acquistando una nuova lavatrice.. Peccato che l'acquisto sia avvenuto in una giornata apparentemente soleggiata.. nel momento in cui stavamo scaricando la lavatrice dalla nostra auto, veniamo beccati da una improvvisa grandinata. sembravamo formiche impazzite che non sapevano cosa fare e da che parte andare.. non sapevamo se rimettere la lavatrice in macchina o se tentare di coprirci.. Insomma dopo aver preso tanta acqua e grandine siamo riusciti a risolvere il tutto. Ogni volta che arriva questo periodo, mi viene in mente questo episodio e con mamma, non riusciamo a fare a meno di ridere :D

icon
| 11-Oct-2016

Quando ero ragazzina mi piaceva trascorrere le mie giornate in compagnia dei miei nonni, l'estate stavamo sempre in villeggiatura in campagna. Mio nonno aveva una stanza che io amavo particolarmente, lì passavamo i nostri pomeriggi a costruire di tutto e di più!! Adesso sono molto di moda oggetti fatti con materiale di riciclo, allora oltre una passione era anche un' esigenza!! Ogni volta che mi reco in un negozio di bricolage o compro in internet, penso sempre a mio nonno!!

Sono cresciuta in una famiglia benestante fin da piccola avevo tutto,quando a 23 anni sono andata a vivere da sola in una altra città molto lontana dalla mia di nascita mi sono messa in giocho a farcela senza aiuto dei miei...logicamente non è stato facile anche con le spese e da li ho iniziato a fare i calcoli e a mettermi a fare delle mano d'opere fai da te!ho imparato il riciclo di vari materiali,a cambiare un sifone del lavandino,a montare i lampadari,a pitturare la casa,a rinovare vecchi mobili ecc...diventando man mano sempre più brava, e ne sono fiera di me stessa.Negli anni ho ampliato la mia creatività in vari settori dalla casa ,agli oggetti,dal balcone e giardino e anche lavori manuali tipo maglia ecc...devo dire però un grazie ai negozi del fai da te x tante ispirazioni date e sopratutto quando mi viene un idea nei negozi trovo di tutto e di più...e vero che spendi ,ma è anche vero che ho risparmiato davvero tanto!!! Da 1 mese sto lavorando a un progetto sul fai da te da far diventare una proffessione..e sperando bene...se non risichi non rosichi!

il fai da te è una mia passione credo da quando ero piccolissima.mi piace creare con oggetti di riciclo e qualche cosa la compro spesso tipo silicone,colle varie,legno,pitture ecc...mi diverte creare qualcosa di nuovo con del vecchio e realizzare pezzi unici! oltre il fai da te ho anche il pollice verde fino a 3 giorni fa sono andata a comprare tericcio x bonsai e argilla espansa,oltre i bonsai coltivo + di 20 tipi di peperoncino :D non per vantarmi ma Dio mi a dato dei bei doni e lo ringrazio tanto a lui e che esistono negozi del fai da te dove trovi di tutto x sfogarti in tutte le tue creazioni dei vari settori...Grazie di esistere!!!

Almeno una decina di anni fa venne un'amica di mia madre. Mia madre stava facendo le pulizie in casa e stava passando lo straccetto della polvere sulla tv (ancora la tv col cassone dietro). L'amica le disse di spruzzare tranquillamente il prodotto direttamente sulla tv che non sarebbe successo nulla. Mia madre, convinta che potesse scoppiare perché credo i primi modelli avessero questo inconveniente, iniziò ad urlare per fermarla, ma lei, non accennava a fermarsi quindi uscì fuori casa x evitare una "esplosione". Dopo essersi tranquillizzata rientrò e vide che la tv ers più lucente di prima allora le disse di passare anche le altre tv che c erano in casa. La sera tornò mio padre e, accendendo la tv, disse :"però, che colori sgargianti!"

icon
| 11-Oct-2016

ciao, nel rimuovere la moquette nella nostra attuale casa, prima di far arrivare l'impresa di ristrutturazioni pensando di risparmiare qualcosa, abbiamo usato la strategia di tirarla piano piano da uno degli angoli della stanza (quanta colla che hanno messo per fissarla !!!). Vista la notevole quantità di collante utilizzato ho richiesto l'aiuto di mio fratello e ,stile gioco della corda uno dietro l'altro, ci siamo messi a tirare ... ma non c'è 2 senza 3, e abbiamo coinvolto anche nostro cugino. Per farla breve, a operazione quasi conclusa, data l'elevata forza di trazione da noi esercitata e l'ormai ridotta porzione di materiale da scollare, ci siamo ritrovati tutti e 3 con il sedere per terra, ridendo come i bambini !! :-)

Certo il fai da te è conveniente... Se si è bravi e non si fanno ulteriori danni. Se il lavoro è semplice ok altrimenti meglio chiedere l'intervento di uno specialista.

E successo nella casa dove abitacamo prima,si era otturato il vater e l'acqua saliva saliva e non si abbassava piu fino quando ci siamo decisi con il proprietario di smontare la tazza e con un filo di ferro attaccato ad un peso , l abbiamo calati nel tubo di plastica fino il piano terra e con la pompa dell acqua a pressione siamo riusciti a spurgare ,proprio come si usava ai tempi antichi. Invece di chiamare l Italspurgo ,cose che capitano saluto a tutto lo staff Beruby

Nel tentativo di liberare un lavandino otturato, pensando che una pressione maggiore di acqua nel pozzetto l'avrebbe sturato, ho aperto i rubinetti di tutti gli accessori -compreso vasca e lavandino della cucina- lasciando scorrere litri di acqua... che son rimasti lì tutti a galla a esser guardati da me sgomenta. Ho chiamato aiuto: mia madre che di corsa vi ha buttato un prodotto per sturare i tubi. Abbiamo dovuto lasciare l'appartamento.

icon
| 10-Oct-2016

Grazie al mio, ormai grande, primogenito, mi sono dovuta improvvisare idraulico, in una giornata calda e afosa, in piena estate..il water di casa si era otturato. Dopo tante domande (a trabocchetto) fatte al figliol prodigo, ho capito che il motivo era una tovaglietta, che aveva usato per asciugare il suo peluche preferito, dopo il "bagnetto". Ho preso il mocho, l'ho avvolto con delle vecchie asciugamani, dopodichè le ho ricoperte con una busta di plastica, e mi sono servita dell' "sturawater" improvvisato, per liberare il water otturato. Dopo una gran sudata ce l'ho fatta...avevo i nervi a fior di pelle, con il figliol prodigo che si prodigava ad aiutarmi tenendomi i piedi, ma ancora oggi quando lo racconto al mio figliol prodigo ridiamo a crepapelle.

il mio consiglio è di aprire e chiudere almeno 2-3 volte l'anno tutti i rubinetti, per evitare che si arrugginiscano. se fate buchi nei muri, assicuratevi che non passino tubi dell'acqua nè fili della corrente: la combinazione fili elettrici + trapano è meglio evitarla